Ifema

COSA È
Presenza di sangue nella camera anteriore (spazio tra iride e cornea, anteriormente alla pupilla). Può essere parziale o completo, oscurando in questo caso tutte le strutture intraoculari.

COSA FARE
Valutare se l’occhio interessato è vedente e/o percepisce la luce, misurarne la pressione intraoculare, ed esaminare l’occhio controlaterale (esame del fondo oculare incluso).

Le cause di ifema possono essere:

  • Locali: trauma ottuso o perforazione, uveite, neoplasia intraoculare;
  • Sistemiche: disordini della coagulazione (avvelenamenti da anticoagulanti come il veleno per topi, alterazioni dei fattori della coagulazione secondarie a patologie epatiche e renali), associate ad infezioni virali (sindrome da immunodeficienza felina o FIV, leucemia felina o FeLV, peritonite infettiva o FIP), alterazioni ematologiche (sindrome da iperviscosità, trombocitopenia, policitemia) ipertensione sistemica o neoplasie in altri distretti del corpo.
    Nella mia esperienza, soprattutto nel gatto anziano, è importante la misurazione della pressione sistemica sistolica massima con Doppler per escludere la presenza di ipertensione sistemica (frequentemente secondaria ad insufficienza renale cronica ed ipertiroidismo) che può causare ifema mono o bilaterale oltre che distacchi bollosi di neuroretina.

In caso di ifema completo è consigliabile un’ ecografia per la valutazione delle strutture intraoculari mascherate dall’emorragia (lussazioni della lente, neoplasie intraoculari, emorragie vitreali o distacchi di retina).

La prognosi per la visione dipende dal coinvolgimento delle strutture interessate dall’emorragia (emorragie vitreali o distacchi di retina) e dal tipo trauma (lesioni corneali, lussazioni o lacerazione della lente, trauma cranico). Nelle fasi acute è importante impostare il più precocemente possibile una terapia per favorire il riassorbimento dell’emorragia ed evitare l’insorgenza di aderenze permanenti tra iride e cristallino (sinechie posteriori) utilizzando colliri cortisonici e cicloplegici. Esiste inoltre la possibilità di iniettare un farmaco fibrinolitico (alteplase) all’interno della camera anteriore per sciogliere il coagulo presente in poche ore.

Gatto di 7 anni anamnesi: occhio “velato” 2 giorni prima della visita e “con sangue” dal giorno prima. Notare l’irregolarità del foro pupillare (discoria) , il cambio di colore della pupilla (neovascolarizzazione) ed la presenza di sangue e fibrina (ifema) in camera anteriore. In realtà si tratta di una uveite cronica.

Stesso gatto 3 settimane dopo terapia. Gli esami completi non hanno rivelato nessuna patologia sottostante. L’infiammazione si è risolta e la discoria è conseguenza permanente dell ‘infiammazione cronica (era già presente alla prima visita).

Retinopatia da ipertensione sistemica

COSA È
Un aumento della pressione sistemica oltre il valore di 180mm/Hg (sistolica massima) che può avere gravi ripercussioni oculari. L’ipertensione sistemica può essere causa di ifema (emorragia in camera anteriore), emorragie vitreali, retiniche e distacchi bollosi di neuroretina . Distacchi o sollevamenti parziali della neuroretina possono, con il progredire della patologia, confluire tra loro causandone il distacco totale. L’ esame oftalmoscopico bilaterale del fundus è importante soprattutto nelle fasi iniziali per questo motivo. Nelle forme avanzate,con distacco totale di neuroretina, la conseguenza è la cecità con pupille dilatate (midriasi) poco o per nulla responsive a stimoli luminosi (riflesso fotomotore ridotto o assente) e prognosi infausta per la visione.

COSA FARE
Misurare la pressione sistemica con uno strumento detto Doppler ad ultrasuoni ed in caso di ipertensione instaurare al più presto una terapia sistemica per abbassarla. In presenza di distacchi bollosi o totali è fondamentale intervenire farmacologicamente il prima possibile per fare riassorbire il fluido (plasma) che ha causato il distacco ed aumentare le possibilità di una visione residua. Per la ricerca delle cause di ipertensione è necessario svolgere ulteriori indagini perché anch’esse vanno trattate quando presenti. Le cause più frequenti sono insufficienza renale cronica ed ipertiroidismo.

Europeo di 13 anni con ifema quasi totale causato da ipertensione sistemica. La pressione sistolica massima era di 240mmHg (Doppler) ed era secondaria ad insufficienza renale cronica. Notare che solo una piccolissima porzione di iride è visibile (area gialla ad ore 2).